Personale docente

Anna Stoppato

Professore associato confermato

ING-IND/08

Indirizzo: VIA VENEZIA, 1 - PADOVA . . .

Telefono: 0498276780

Fax: 0498277599

E-mail: anna.stoppato@unipd.it

  • Il Mercoledi' dalle 10:30 alle 12:00
    presso DII- via Venezia, 1
    su appuntamento anche in altri orari.

- laurea in ingegneria meccanica conseguita presso l’Università di Padova;
- dottore di ricerca in energetica;
- posizione attuale: ricercatrice di macchine a fluido (ING/IND–08) presso l’Università di Padova


Attività di revisione per le seguenti riviste scientifiche:
- Journal of Energy Resources Technology, ASME;
- Energy - The International Journal, Elsevier
- Renewable Energy, Elsevier
- Solar Energy, Elsevier
- Applied Energy, Elsevier
- Journal of Hazardous Materials, Elsevier
- Proceedings of the Institution of Mechanical Engineers, Part A, Journal of Power and Energy
- Proceedings of the Institution of Mechanical Engineers, Part C, Journal of Mechanical Engineering Science
- ISRN Renewable Energy
- International Journal of Fatigue, Elsevier

Nell’editorial board di:
- Renewable Energy, Elsevier
- ISRN Renewable Energy



Responsabile della commissione piani di studio e membro della commissione Pratiche studenti per la laurea magistrale in Ingegneria energetica presso Il Dipartimento di Ingegneria industriale dell’Università degli studi di Padova.

Premio per l’attività scientifica
Vincitrice, insieme al prof. A. Mirandola e all’ing. C. Carraretto, del “2002 ASME Edward F. Obert Award” per una coppia di memorie presentate nel 2001 [25, 26], riguardanti la proposta e la verifica sperimentale di procedure per l’analisi diagnostica degli impianti.

1. E. Lo Casto, A. Mirandola and A. Stoppato, 2010, “Evaluation of the effects of the operation strategy of a steam power plant on the residual life of its devices.”, Energy, The International Journal, Volume 35, Issue 2, February 2010, pp. 1024-1032, (versione rivista di [42])
2. A. Stoppato, A. Cisotto, 2010, “Optimization of the Operation Management of an Organic Rankine Cycle Fed by Biomass Serving a District Heating Grid”, Proc. of ECOS 2010 (Efficiency, Cost, Optimization, Simulation and Environmental Impact of Energy Systems), Lausanne, Svizzera, 14-17 June.
3. E. Lo Casto, A. Mirandola, A.Stoppato, G.Meneghetti, E.Grigolon, 2010, “Una procedura per la previsione della vita residua dei componenti più sollecitati degli impianti termoelettrici operanti a carico variabile”, Proc. del I Congresso nazionale del Coordinamento della Meccanica Italiana, Palermo, 20-22 giugno
4. A. Stoppato, N. Destro, 2011, “A model for energy systems optimization based on energy hubs theory”, Proc. of ECOS 2011 (Efficiency, Cost, Optimization, Simulation and Environmental Impact of Energy Systems), Novi Sad, Serbia, 4-7 July.
5. A. Mirandola, A. Stoppato, A. Benato, 2011: “Influence of the operation strategies of power plants on their maintenance problems and residual life”; Invited Lecture, Power Turbine Congress, Vienna, October 25-27.
6. A. Stoppato, A. Mirandola, G. Meneghetti, E. Lo Casto “On the operation strategy of steam power plants working at variable load: technical and economic issues ”, Energy, The International Journal, Volume 37, Issue 1, January 2012, pp. 228-236.
7. A. Stoppato, “Energetic and Economic Investigation of the Operation Management of a Cogenerative Organic Rankine Cycle Plant”, Energy, The International Journal, Volume 41, Issue ??, May 2012, pp. 3-9.
8. A. Stoppato, R. Tosato, 2012, “Energy saving by a simple solar collector with reflective panels and boiler”, Proc. of ECOS 2012 (Efficiency, Cost, Optimization, Simulation and Environmental Impact of Energy Systems), Perugia, Italia, 26-29 June.
9. A. Stoppato, A. Benato, A. Mirandola 2012, “Assessment of stresses and residual life of plant components in view of life-time extension of power plants”, Proc. of ECOS 2012 (Efficiency, Cost, Optimization, Simulation and Environmental Impact of Energy Systems), Perugia, Italia, 26-29 June.
10. A. Benato, A. Stoppato, A. Mirandola 2012, “Influenza delle variazioni di carico sulla vita degli impianti termoelettrici”, Atti del 67° Congresso Nazionale ATI (Associazione Termotecnica Italiana), Trieste, 11-4 Settembre.
11. A. Stoppato, G. Cavazzini, 2013, “Assessing the residual life of Plants and their components under the Variable load in the liberalized Electricity Market”, Invited Lecture, Power Plant Flexibility-Europe 2013 Conference, Vienna, March 13-15.
12. A. Benato, A.Stoppato, A.Mirandola, 2013, “Influenza delle variazioni di carico sulla vita degli impianti termoelettrici”, La Termotecnica, marzo 2013, 51-54
13. A. Stoppato, G. Zamboni, D. Biondani, 2013, “Temporal extension of the wind speed in order to estimate the annual production of a wind turbine”, Proceedings of the 3rd edition of the International Conference on Microgeneration and Related Technologies, Napoli, 15-17 aprile.

In sintesi
L’attività, sia teorica sia sperimentale, riguarda lo studio del funzionamento e la modellizzazione delle macchine e degli impianti di conversione dell’energia, nonché lo sviluppo di metodologie per la diagnostica degli impianti e per la valutazione integrata delle loro prestazioni in termini energetici, economici ed ambientali. In sintesi i principali settori di interesse e di studio sono stati i seguenti:
• analisi del funzionamento degli impianti e dei loro componenti principali allo scopo di costruire dei modelli in grado di valutarne le prestazioni al variare delle condizioni operative. La ricerca si è occupata in modo particolare di impianti termoelettrici a gas e a vapore, impianti combinati e cogenerativi gas–vapore, impianti per il recupero dell’energia da RSU, impianti integrati con la gassificazione di carbone o biomassa;
• implementazione di un codice di calcolo modulare (DIMAP) per l’analisi energetica, exergetica ed exergoeconomica degli impianti, in condizioni di funzionamento nominali o fuori progetto;
• individuazione, sviluppo e successiva verifica sperimentale di tecniche di tipo exergetico–exergoeconomico per l’analisi diagnostica dei malfunzionamenti di impianti e macchine a fluido;
• elaborazione di un approccio integrato per l’analisi degli impianti, che valuta contemporaneamente le prestazioni energetiche, economiche ed ambientali;
• studio ed analisi sperimentale delle potenzialità del biodiesel quale combustibile in motori a combustione interna e in caldaie;
• analisi dell’influenza delle modalità di gestione di un impianto termoelettrico nel mercato elettrico liberalizzato sulla vita residua dei suoi componenti più sollecitati, con particolare riferimento ai fenomeni di creep e di fatica termomeccanica.;
• analisi del ciclo di vita, secondo la procedura LCA, della produzione di energia elettrica , in particolare da fonte rinnovabile;
• gestione di sistemi di impianti isolati o connessi alla rete. In particolare, studio di sistemi ibridi con al presenza di accumulo di energia;
• sistemi di accumulo meccanico dell’energia.